Museo Civico Archeologico G. Rossi - Comune di Ventimiglia

MENU ITA | Le 9 tappe | Museo Civico Archeologico G. Rossi - Comune di Ventimiglia

Tappa 1 - La Turbie
Tappa 2 - Beausoleil
Tappa 4 - Roquebrune
Tappa 3 - Mentone
Tappa 5 - Ventimiglia
Tappa 6 - Ventimiglia
Tappa 7 - Ventimiglia
Tappa 8 - Ventimiglia
Tappa 9 - Ventimiglia

Museo Civico Archeologico G. Rossi

Il museo civico archeologico "Girolamo Rossi" di Ventimiglia, ospitato dal 1984 nella fortezza ottocentesca dell'Annunziata, espone in 7 sale molti e significativi reperti della città romana di Albintimilium.
La fortezza dell'Annunziata, costruita nel 1831 dai Savoia, occupa il luogo dove nel 1503 sorgeva l'omonimo convento dell'ordine francescano dei Padri Minori Osservanti. Conservò la sua funzione militare sino alla fine dell'Ottocento, quando venne declassata a caserma e subì il rialzamento del piano che oggi ospita il museo intitolato a Girolamo Rossi (1831-1914), lo scopritore del teatro e della città romana di Albintimilium, sorta nella piccola piana a ponente del torrente Nervia.
Le sale espositive del museo archeologico guidano il visitatore nella conoscenza della città antica, tra gli oggetti che furono ritrovati intatti nelle necropoli ubicate all'esterno delle mura, lungo il percorso della via Iulia Augusta: ceramiche e vetri eccezionali, la serie delle statuette d'argilla, un insieme di iscrizioni tra le più importanti della Liguria (il lapidario), le sculture raccolte originariamente da Thomas Hanbury nella sua villa di La Mortola, urne cinerarie, lucerne e molti altri reperti unici per stato di conservazione e valore estetico.
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Museo Civico Archeologico G. Rossi