Chiesa di San Michele - Comune di Ventimiglia

MENU ITA | Le 9 tappe | Chiesa di San Michele - Comune di Ventimiglia

Tappa 1 - La Turbie
Tappa 2 - Beausoleil
Tappa 4 - Roquebrune
Tappa 3 - Mentone
Tappa 5 - Ventimiglia
Tappa 6 - Ventimiglia
Tappa 7 - Ventimiglia
Tappa 8 - Ventimiglia
Tappa 9 - Ventimiglia

Chiesa di San Michele

La chiesa di San Michele a Ventimiglia alta, costruita nell'XI secolo anche con materiali di recupero più antichi, conserva tre pietre miliari provenienti dall'antica via Iulia Augusta.
Da Albintimilium, la via Iulia Augusta proseguiva nei pressi dell'attuale linea ferroviaria e attraversava il fiume Roia. Risaliva quindi la collina dove poi sorgerà il centro medievale, coincidendo con l'odierna via Piemonte o via Garibaldi, correva ancora in direzione ovest all'altezza della duecentesca porta Canarda, per ridiscendere poi verso la piana del torrente Latte.
I cippi miliari sono colonnine di pietra poste ai bordi delle strade, con la funzione di indicare le miglia trascorse dall'inizio della strada e dalle città più vicine (da qui il nome miliario; un miglio misura 1480 metri). I tre cippi conservati nella chiesa di San Michele sono testimonianze importanti del passaggio della via Iulia Augusta in questa zona: due sono stati usati all'ingresso come acquasantiere, il terzo è utilizzato come colonna per reggere la volta della cripta. Il cippo più antico fu messo in opera in occasione della costruzione della via voluta dall'imperatore Augusto tra il 13 e il 12 avanti Cristo, gli altri due risalgono ai rifacimenti della strada operati dall'imperatore Caracalla in occasione del suo viaggio verso le Gallie (213 d. C.).
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Chiesa di San Michele