DOMENICA 20 MARZO GIORNATA DI PRIMAVERA FAI A VENTIMIGLIA: ALLA SCOPERTA DI MORTOLA - Comune di Ventimiglia

Comunicati stampa - Comune di Ventimiglia

DOMENICA 20 MARZO GIORNATA DI PRIMAVERA FAI A VENTIMIGLIA: ALLA SCOPERTA DI MORTOLA

  •   
  • DOMENICA 20 MARZO GIORNATA DI PRIMAVERA FAI A VENTIMIGLIA: ALLA SCOPERTA DI MORTOLA
  • DOMENICA 20 MARZO GIORNATA DI PRIMAVERA FAI A VENTIMIGLIA: ALLA SCOPERTA DI MORTOLA Questa mattina si è tenuta in Comune a Ventimiglia la conferenza stampa sulla giornata di Primavera Fai che coinvolgerà la nostra città domenica 20 marzo dalle 10 alle 18. Il Sindaco Enrico Ioculano ha dichiarato che la collaborazione con il Fai (Fondo Ambiente Italiano) rientra nelle politica di valorizzazione delle bellezze naturalistiche e storico culturali che questa Amministrazione sta perseguendo. La delegazione Fai di Imperia ha voluto dedicare questa edizione alla “natura stregata” della Mortola di Ventimiglia, da qui il titolo dell'iniziativa 2016 “Oltre il giardino: lo spettacolo della natura stregata dall’arte, la scoperta di un gioiello prezioso e nascosto”. Quattro i siti di interesse storico e culturale al centro della giornata dedicata al delizioso borgo della Mortola, a pochi passi dalla frontiera con la Francia. Il tema “lo spettacolo della natura stregata dall’arte” si dipana nel giardino di Carlo Maria Maggia, artista e paesaggista che ha eletto l’estremo ponente ligure a sua dimora. Si tratta di un luogo nel quale artificio e natura si esaltano vicendevolmente e dal quale il resto del creato può solo essere letto, attraverso scorci panoramici di grande incanto, come un’immagine ideale, astratta, più da ammirare che da vivere, così come i “frattali” creati dall’artista sapientemente disseminati nel giardino. All’interno del meraviglioso giardino sarà aperta (visita riservata ai soci Fai per questa eccezionale apertura al pubblico, con la possibilità di aderire in loco) anche la magica casa di Carlo Maria Maggia: una torre del 1500 costruita per l’avvistamento dei Pirati Barbareschi, rivisitata oggi dalle straordinarie bizzarrie dell’artista che, pur senza stravolgerla, l’ha fatta propria: davvero un privilegio poter accedere ad un luogo così particolare. Altro luogo di grande interesse è la scuola pensata e voluta da Thomas Hanbury per le bambine della Mortola, oggi sede della prestigiosa associazione Amici dei Giardini Hanbury, che vi hanno allestito una mostra di inedite fotografie della famiglia: sarà un importante spunto per il racconto della vicenda umana e della generosità del grande filantropo al quale Ventimiglia non deve solo i maestosi Giardini Hanbury, ma anche il Teatro Comunale, il Mercato ed i Giardini pubblici della città bassa. Infine, all’interno del borgo, nei pressi della chiesa, verrà ricordata la figura di Nico Orengo, scrittore e poeta che ha dedicato pagine e versi a questi scorci di Liguria usando le parole per dipingere la nostra terra e la nostra gente. La partenza delle visite sarà da corso Montecarlo, in corrispondenza dell'ingresso dei Giardini Hanbury dove i delegati e i volontari Fai, accoglieranno tutti fornendo le indicazioni necessarie. Da qui prenderà il via la salita verso il cuore del borgo della Mortola (si consigliano scarpe comode) e poi su fino all’ingresso inferiore del giardino di Maggia. Una bellissima passeggiata che, fatta con calma, sostando nelle varie postazioni di visita, non risulterà impegnativa. In alternativa, grazie al sostegno dell’amministrazione comunale di Ventimiglia sarà possibile usufruire di un passaggio in navetta dalla postazione di partenza fino all’ingresso del giardino. Ogni luogo potrà essere visitato con la guida dei volontari del FAI in sinergia con i bravissimi Apprendisti Ciceroni del liceo Cassini di Sanremo. Il Comune di Ventimiglia ha messo a disposizione un bus che porterà i visitatori da un luogo all’altro del percorso.
  • categoria: Sindaco , Sindaco
Pubblicato il 
Aggiornato il