VENTIMIGLIA a TEATRO - Comune di Ventimiglia

Comunicati stampa - Comune di Ventimiglia

VENTIMIGLIA a TEATRO

  •   
  • VENTIMIGLIA a TEATRO
  • “VENTIMIGLIA a TEATRO”, la stagione teatrale del Comune di Ventimiglia, torna per l’anno 2016/17 dopo la felice esperienza della scorsa stagione: saranno otto gli spettacoli in cartellone, con un calendario che si estenderà da lunedì 7 novembre a domenica 12 marzo. L’ Assessore alla cultura e alle manifestazioni, Pio Guido Felici, con la direzione della Soc. Cooperativa CMC – Nidodiragno Produzioni di Sanremo e la collaborazione del Teatro dell’Archivolto di Genova, ha ieri presentato una nuova programmazione, attenta e fortemente attuale, in grado di coniugare nomi celebri, qualità artistica, contenuti attuali e di carattere sociale, “incursioni” nello humor, sempre ricercato, e nella musica comica. Primo atto lunedì 7 novembre con un lavoro di grande spessore e particolarmente legato al presente della città: “Human”, spettacolo scritto e interpretato da Lella Costa e Marco Baliani, che insieme ad altri quattro giovani attori, affrontano sul palco il tema dell’immigrazione riuscendo a rappresentarne un significato poetico ed ancestrale. Sabato 19 novembre, spazio alla melodia e all’umorismo, con una realtà che ha spopolato sul web oltre che in tv, ovvero il gruppo vocale Oblivion con il suo “The human jukebox”, fortunata no-stop di improbabili quanto ironici medley musicali, da Morandi ai Queen, dai Ricchi e Poveri a Ligabue passando attraverso le incursioni dei rapper. La stagione prosegue venerdì 9 dicembre con un ritorno di grande rilievo, quello di Paolo Rossi, nel suo spettacolo “L’improvvisatore. Da dove nascono i comici”: una felice digressione nella sua vis di comico, che conquisterà il pubblico con la consueta ironia caustica e senza freni, trovando sponde sempre diverse ad ogni spettacolo. Venerdì 16 dicembre, si torna nuovamente su tematiche molto vicine all’attualità con “Supplici a Portopalo”, lavoro che vede in scena il contastorie siciliano Vincenzo Pirrotta ed il regista e co-autore Gabriele Vacis, in un testo che si muove con sensibilità sul parallelismo acuto tra le migrazioni raccontate nelle Supplici di Eschilo 2500 anni fa e il dramma degli sbarchi di oggi. Il nuovo anno inizia all’insegna della carica esplosiva della Banda Osiris, accompagnata dal narratore di storie Federico Taddia e dallo scienziato dell’evoluzione Telmo Pievani, nello spettacolo “Il maschio inutile”, in programma venerdì 13 gennaio: una riflessione ironica attraverso i gironi infernali della mascolinità (e le sue tante carenze). Si continua con i grandi nomi, quello di Antonio Rezza, che torna in scena a Ventimiglia domenica 5 febbraio, vent’anni dopo uno spettacolo ormai dimenticato in piazza del Comune, agli esordi della sua carriera: genio assoluto, erede di Petrolini, con la sua cifra unica e particolarissima, presenterà al pubblico il cavallo di battaglia “Pitecus”, con i drappi scenografici di Flavia Mastrella, come quadri in cui l’attore da vita un immaginario sbeffeggiante e irresistibile. Alessandro Bergonzoni arriva venerdì 24 febbraio con il suo “Nessi”, spettacolo fortunato e rappresentativo del perfomer bolognese e dei suoi equilibrismi dialettici dallo stile acuto e dirompente. La stagione si chiude in grande stile domenica 12 marzo con l’ironia inconfondibile tutta al femminile di Serena Dandini in “Serendipity. Memorie di una donna difettosa”, che unisce reading, sketch e musica, in cui la protagonista si racconta in tutte le sue irresistibili imperfezioni di donna con la complicità della imitatrice Germana Pasquero. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00; i biglietti possono essere prenotati oppure acquistati e ritirati presso l’Ufficio Manifestazioni del Comune di Ventimiglia (3° piano del Palazzo ex-Tribunale di Piazza XX Settembre n. 1) nei seguenti giorni e orari: LUNEDI / MERCOLEDI / VENERDI - dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Il giorno dello spettacolo, dalle ore 20.00, sarà possibile acquistare i biglietti ancora disponibili direttamente presso il botteghino del Teatro (tel. 0184/235263). Per abbonamenti, visto il successo dello scorso anno, occorre affrettarsi per non rischiare di non ottenere i posti desiderati.
  • categoria: Sindaco , Sindaco
Pubblicato il 
Aggiornato il